Personaggi famosi belgi

Tintin

TintinTintin è uno dei più famosi fumetti belgi e non solo. L?autore è Hergé, pseudonimo di Georges Remi. Tintin Nasce negli anni Trenta per il settimanale francese Le Petit Vingtième, supplemento del quotidiano cattolico Le Vingtième Siecle. Attualmente, la casa editrice che pubblica Tintin è Casterman, che è stata assorbita da una casa editrice francese, a sua volta presa dalla Rizzoli. In Italia La avventure di Tintin sono edite da Lizard

Gli eroi Tintin è un giornalista, meglio un reporter, che va in giro per il mondo accompagnato dall?amico Milù, fox-terrier di colore bianco, dotato di molto coraggio, nonostante le dimensioni non proprio da colosso, e di estrema intelligenza. Infatti, sa capire il linguaggio degli umani e sa parlarlo, benché solamente con Tintin. Tintin è invece molto giovane, ma non difetta certo di forza e di coraggio, di cervello e di saggezza. Insieme a Milou e ad altri personaggi si trova sempre coinvolto in avventure in giro per il mondo, e non solo, che trascendono il lavoro giornalistico. Inizio e fine La prima storia con Tintin protagonista s?intitola Tintin au Pays des Soviets (Tintin nel Paese dei Soviet). Pezzo quasi da collezione, visto che è fuori produzione. Nella seconda, Tintin in Congo, il ragazzo è una stella d?importanza mondiale. Qui, si trova a dover fronteggiare persone che lo vogliono assassinare, su commissione. Naturalmente, ne esce in maniera trionfale. Tintin in questo episodio rappresenta anche il bianco che sfrutta le migliori conoscenze della propria civiltà. Certo, verso le tribù congolesi, cioè di quella era la colonia belga, egli ha un atteggiamento benevolo, riesce a farsi accettare come capo, a farsi stimare e voler bene, ma il suo approccio rimane quello dell?europeo verso l?Africa. Tintin in Congo ha fatto sì che Hergé venisse accusato di razzismo. L?episodio successivo, Tintin in America, lo vede aiutare gli indiani. Un altro episodio ritenuto importante è Tintin in Tibet, da alcuni condiderato il più divertente. L?ultima è Tintin e les picaros, escludendo Tintin e l?Alp-Art, rimasto incompiuto per la morte dell?autore, avvenuta nel 1983.

Riflessione A volte, Tintin fa cose che potrebbero urtare la nostra sensibilità. Solo per dirne una, è un appassionato cacciatore. Eppure, sarebbe necessario capire come occorra inserire le storie del piccolo reporter nel proprio contesto storico, nel quale certe cose erano normali e non rientravano nell?ambito di una riflessione etica. Nonostante tutto, è e rimane un personaggio positivo, molto positivo, e simpatico. Nell?arco del tempo, i valori presenti nel fumetto, cambiano e, per esempio, nell?episodio del viaggio sulla luna, Haddock utilizza la parola vivisezionista viene utilizzata con accezione negativa. Le accuse di razzismo mosse verso Tintin appaiono quindi quantomeno opinabili.

Argomenti Correlati

Voli economici per il Belgio seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...