Guida alle città Belghe

Ostenda

OstendaOstenda è una cittadina di circa 68.000 abitanti, situata a 110 km da Bruxelles, nella regione delle Fiandre occidentali, conosciuta per essere una nota località turistica balneare. Un luogo che sorprenderà le aspettative di coloro che in Belgio pensavano di dover visitare solo città d'arte o Istituzioni Europee. Fino alla metà del 1800 rappresentava la località balneare per eccellenza della nobiltà del paese. Oggi, tra yacht e casinò, club e discoteche, la città è meta di giovani in cerca di svago, siano essi del luogo o saccopelisti in giro per il mondo. La città fonde il proprio fascino storico con spiagge dorate, casinò, circuiti sportivi, musei d'arte, shopping center e ovviamente eccellenti ristoranti di mare.


Ostenda nacque e si sviluppò come villaggio di pescatori, situato nella sponda occidentale della costa belga, in un'isola naturale, denominata Testerep. Nel 1265 raggiunse lo status di città, sviluppatasi anche grazie alla presenza di un importante mercato. Le continue innondazioni del mare, nel secolo successivo, costrinsero la popolazione a spostarsi verso un'area più sicura, dietro le grandi dighe della zona costiera. Il porto di continuò a servire la regione come fonte economica primaria. Agli inizi del XVII secolo la città fu soggetta al famoso Assedio di Ostenda (1601-1604) che risultò nella vittoria della Spagna sulle Provincie Unite. Dal XVIII secolo il porto si sviluppò ulteriormente per via della chiusura del Westerschelde di Anversa, da parte degli austriaci. Nel 1717 venne fondata con autorizzazione dell'Austria, allora potenza dominante della regione, la Compagnia di Ostenda per il commercio con le Indie, che prese spunto dalla più nota Compagnia olandese delle Indie orientali olandese. Le rivalità sui mari d'oriente presero successivamente il sopravvento e la compagnia cessò la propria attività nel 1731 con il Trattato di Vienna.

Nell'era moderna Ostenda continuò a sviluppare il proprio porto tramite i collegamenti con Dover in Inghilterra, poi sostituiti con Calais in Francia. I re del Belgio, Leopoldo I e Leopoldo II, iniziarono a passare le proprie vacanze estive nella città. Si fece così strada un nuovo impulso urbano e architettonico con la costruzione di alberghi, ville, monumenti e attività turistiche. Ostenda è una città è anche conosciuta per aver dato i natali all'ultima regina d'Italia, Marie José del Belgio, nata principessa e divenuta brevemente Regina d'Italia come consorte di Umberto II di Savoia.

Ostenda, oggi, offre diverse attrazioni al turista, spiagge, cultura e divertimenti vari. Il parco a tema Maria Hendrikapark, uno dei maggiori parchi a tema per bambini e famiglia di tutto il Belgio, costituisce una delle tante attrazioni. Ideale per la famiglia è anche la visita all'Aquario del Mare del Nord, il Visserskaai, situato nell'antico porto di pescatori. Le attrazioni culturali della città si concentrano in particolare sul Museo Provinciale d'Arte Moderna (Romestraat 11), uno dei maggiori musei d'Arte Moderna del Belgio, situato in un edificio stile Le Corbusier. Al suo interno si ammirano oltre 2000 opere tra cui quelle di René Magritte, Prosper de Troyer, Jozef Peeters, Gustaaf De Smet e Costant Permeke.

Un altro museo interessante è il Museo De Plate del Folclore situato nella Langestraat 69, presso Wapenplein, in quella che costituiva l'antica residenza estiva del re Leopoldo I. Al suo interno si ammirano diversi reperti di origine neolitica e romana e costumi folcloristici appartenenti alla storia di Ostenda. Molto interessante la sezione dedicata all'attività marittima della città, in particolare quella relativa ai cantieri navali e al servizio di trasporto su traghetto tra Dover a Ostenda.

Il Mercator, presso il porto, nella Vindictivelaan, è un'altra attrazione culturale di sicuro interesse. Si tratta infatti di un'antica nave scuola della marina costruita nel 1931, oggi vero proprio museo galleggiante. La visita alla casa-museo di James Ensor (Vlaanderestraat 27) è altrettanto consigliabile, ricca di atmosfere marine e opere dell'artista, una delle massime influenze dell'espressionismo e surrealismo belga.

L'intrattenimento, diurno e notturno, è sempre stato uno dei massimi punti di forza di Ostenda. Il Casinò Kursaal Oostende sulla Monacoplein è considerato uno dei maggiori d'Europa, dal 1852. Al suo interno è presente anche una sala concerti usata per diversi spettacoli stagionali, operetta e concerti di musica sinfonica, un ristorante panoramico sulla terrazza e le usuali sale da gioco. Sulla Koningin Astridlaan, verso il lungomare, non mancherete di ammirare il Thermae Palace, un hotel edificato secondo lo stile in voga negli anni trenta dello scorso secolo, e oggi una sicura pietra miliare della città. Al suo interno un night club e un eccellente fitness centre .

Non possiamo lasciarvi senza consigliarvi il nostro locale preferito, la James Taverne, situata nella James Ensor Galerij 34 (traversa Vlaanderenstraat). Senza dubbio questo è il migliore ristorante-taverna della città, con ottima cucina della più sana tradizione fiamminga. Le decorazioni dei suoi interni sono inoltre un sferzata di energia, con dipinti e antiche fotografie dell'artista James Ensor (a cui il locale è dedicato) e della città. Non mancate di assaporare la specialità della cucina locale, la Garaalkroketten, servita con due fette di limone e del prezzemolo...per raccogliere gli autentici sapori e profumi di questa bella città.

Voli economici per il Belgio seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...