Siti Unesco del Belgio

Museo Plantin Moretus AnversaTra le più importanti attrazioni turistiche di Anversa, in Belgio, troviamo il Museo Plantin-Moretus, il primo ad essere entrato nella prestigiosa lista del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. Christoffel Plantijn (1520-1589) originario di San Avertin, in Francia già si occupava di legatoria e di vendita di libri in Normandia; aprì ad Anversa il suo primo negozio di rilegatore e lavoratore di cuoio intorno 1548, ma passò al commercio di stampa nel 1555. Egli si trasferì nella sua costruzione nel 1576 e la chiamò 'De Gulden Passer', la bussola d'oro. La bussola era il suo logo e simbolo del suo motto 'labore et Constantia' (lavoro e tenacia). Insieme a Parigi e a Venezia, Anversa ha fama d'essere una tra le tre città più importanti per la stampa europea, legata alla storia dell’invenzione e alla diffusione della tipografia.

La struttura contiene testimonianze esaurienti della vita e del lavoro della casa editrice più prolifica in Europa alla fine del secolo XVI. L’edificio della società, che rimasstampa Museo Platin Anversae in funzione fino al 1867, contiene una grande raccolta di vecchie attrezzature per la stampa, una vasta biblioteca, archivi e preziose opere d’arte, tra le quali dipinti di Rubens. Il complesso introdotto nella lista dell’UNESCO comprende l’azienda, gli archivi, le più antiche macchine da stampa, la magnifica residenza patrizia, il museo del libro e la tipografia.

Plantijn ad Anversa iniziò a lavorarvi come rilegatore, nel 1549, ma una grave ferita al braccio lo portò a modificare il suo indirizzo professionale, scegliendo di cambiare settore, sempre e comunque avendo a che fare con i suoi amati libri. Intorno al 1555 incominciò ad occuparsi di tipografia. Le sue numerose pubblicazioni si distinguevano per l’eccellente qualità e per l’utilizzo del rame, al posto del legno, nelle incMacchinari museo stampa Plantinisioni per le illustrazioni dei libri. La sua impresa più grande, la “Biblia polyglotta” con il testo originale del Vecchio e del Nuovo Testamento, fu finanziata da Filippo II di Spagna. Tutto ciò ebbe luogo nonostante l’opposizione clericale e il testo fu pubblicato in otto volumi fra il 1569 e il 1572.

Anversa fu saccheggiata dagli spagnoli nel 1576 e Plantin dovette pagare un riscatto per poter continuare la carriera. In seguito a questi eventi decise di aprire una succursale a Parigi e poi, nel 1583, a Leida come tipografo della nuova università degli Stati d’Olanda. Lasciò l’attività di Anversa, molto ridotta, ai suoi figli, John Moerentorf (Moretus) e Francis van Ravelinghen (Raphelengius). Alla sua morte, l’attività fu seguita dal figlio Moretus.

Il museo di oggi è principalmente il risultato dei miglioramenti effettuati dal nipote di Plantijn, il suo più importante successore, Balthasar I Moretus, nel XVII secolo. La sua 'Officina Plantiniana' fu una dei laboratori di stampa più famosi d'Europa e centro di umanesimo e di apprendimento. Justus Lipsius ebbe il suo studio proprio qui. La fama si sviluppò in particolare sotto la guida attenta del nipote, che ebbe oltretutto una stretta collaborazione nientemeno che con Rubens come illustratore. Nel 1876 la città di Anversa acquisì gli edifici e il loro contenuto per crearne il Plantin-Moretusmuseum. Biblioteca Museo Plantin Anversa

Il museo si trova nella pittoresca Vrijdagmarkt nel centro storico di Anversa. Merita una visita anche da parte di chi non ha un vero e proprio interesse per lo sviluppo e la storia della editoria. Qui lavorarono e vissero i cosiddetti Maestri della Bussola d'Oro e i visitatori possono ancora ammirare gli interni originali della casa, decorati con arazzi, splendide pareti in pelle, dipinti e sculture. Il museo offre anche una panoramica didattica di tutto il processo di produzione del libro dal secolo XV al XVIII. L’interessante visita può concludersi in una delle molte biblioteche del museo o in uno dei giardini del cortile interno.

 

Direzioni:

Vrijdagmarkt 22
2000 Anversa
Orario apertura: 10.00 – 17.00


 

Argomenti più letti

Voli economici per il Belgio seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...