Guida alle città Belghe

Lovanio

LovanioLovanio è una piccola cittadina del Belgio, capoluogo della provincia del Brabante Fiammingo, la cui lingua principale è il neerlandese. Situata a soli 20 chilometri da Bruxelles Lovanio è famosa in particolare per la sua università, fondata nel 1425 su richiesta del duca di Brabante, una delle più antiche università d'Europa. Nel medioevo la città si sviluppò intorno a quella che è conosciuta come la Fortezza dei Conti, divenendo un centro molto importante per la produzione tessile già nell'XI secolo. L'edificazione dell'università cambiò per sempre le sorti di questo centro fiammingo.

Nel XVI secolo, l'università fu un'importante polo dell'umanesimo europeo, in particolare per aver ospitato tra i suoi studenti e professori Erasmo da Rotterdam, il futuro papa Adriano VI, Giusto Lipsio, Andrea Vesalio, e nel XVII secolo Giansenio, noto teologo olandese. Oggi l'università ospita oltre 25.000 studenti locali e internazionali, quest'ultimi provenienti da progetti come Erasmus. Nel XVIII secolo Lovanio si ritrovò nuovamente alla ribalta europea per la fiorente produzione della birra; qui infatti venne fondato il noto birrificio InBev, oggi uno dei maggiori produttori di birra al mondo e padre di famose marche come Stella Artois o Hoegaarden.

La città oggi conserva ancora quelle storiche caratteristiche che un tempo la resero così fiorente con un affascinante borgo medievale che ne costituiscono il suo centro storico. Il municipio (Stadhuis), edificato nel XV secolo in stile tardo gotico nella principale piazza Grote Markt è il simbolo della città. Proseguendo si incontra la Chiesa gotica di San Pietro, ultimata intorno al 1425-1500 e progettata dagli architetti Jan Keldermas e Matheus de Layens., con all'interno una cripta romanica dell'XI secolo e dipinti tra gli altri di Dirk Bouts (noto pittore locale) e la tomba del duca Enrico I di Brabante. Nel 1999, la torre della chiesa è stata inclusa nella lista UNESCO delle Torri civiche e dei campanili del Belgio e della Francia. Lovanio ospita le spoglie di Padre Damiano de Veuster, un missionario belga della Congregazione dei Sacri Cuori, che si dedicò in particolare alla cura e assistenza dei malati di lebbra nell'isola di Molokai (Hawai), durante il XIX secolo. Il sacerdote venne beatificato da Papa Giovanni Paolo II nel 1995 e dal 1936 le sue spoglie sono conservate nella Cappella di Sant'Antonio, nella Pater Damiaanplein. La città è anche sede di una delle meglio conservate grandi case di beghinaggio del mondo, la Grand Béguinage di Leuven (o in neerlandese, Groot Begijnhof van Leuven), che nel 1998 venne inclusa anch'essa dall'UNESCO nella lista dei beni patrimonio dell'umanità. Si tratta di un vero e proprio quartiere di circa 3 ettari, composto da una dozzina di strade, che circondano 300 appartamenti e un centinaio di case, oggi in uso al campus dell'Università.

Città amata dai giovani, studenti e turisti, Lovanio si presenta agli occhi del visitatore come una città vivace, disinvolta e amichevole, attenta alle nuove tendenze e alle proprie radici storiche. Impossibile da non visitare.

Voli economici per il Belgio seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...