Letteratura belga

Letteratura BelgioIl Belgio, crocevia della cultura latina e di quella germanica, possiede due distinti ambiti linguistici che hanno dato origine a due differenti produzioni nella storia della letteratura: quella in lingua fiamminga e quella in lingua francese. Infatti se nella storia della letteratura belga non abbiamo notizia di autori Valloni che abbiano scritto in fiammingo, di contro sono stati numerosissimi i fiamminghi che hanno utilizzato il francese; anzi bisogna riconoscere che la letteratura belga deve molta della sua gloria proprio a scrittori fiamminghi di nascita che le diedero un grande contributo. Sebbene in epoche antiche la lingua fiamminga abbia avuto un impiego che non possiamo esitare a definire “letterario” fino agli inizi del XIX secolo era il  francese la lingua “colta”, quella parlata dalle classi borghesi,  mentre il fiammingo era solo una lingua dialettale, utilizzata per lo più in contesti domestici e comunque non ufficiali. Fu dopo il 1830 che, con l’imporsi del nazionalismo fiammingo, grazie ad una corrente intellettuale di giovani borghesi, che si cominciò a rivendicare per il fiammingo uno status culturale equivalente a quello del francese. A questo periodo appartengono autori come Hendrik Conscience, il più importante romanziere di lingua fiamminga, il poeta Guido Gezelle, il romanziere Cyriel Busse, Stijn Streuvels, ecc. Fu solamente tra la fine dell’ottocento e la prima metà del novecento che il fiammingo venne riconosciuto una lingua a pieno titolo e fu proprio in questo periodo che anche l’Università di Gand divenne fiamminga.

Voli economici per il Belgio seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...